Anno Zero (…di nuovo?)

Curry e Robinson: prima e dopo la cura? Con l’inizio ufficiale del training camp ci troviamo nuovamente qui a scrivere “Anno Zero”: fu così l’anno passato con l’arrivo di Larry Brown, lo è adesso con Isiah Thomas nel doppio incarico di general manager e coach. Per Zeke è davvero (e giustamente) l’ultima spiaggia, ma di questo ne abbiamo già parlato nel precedente report.

Vediamo allora come i Knicks si presentano al via. Innanzitutto le facce nuove: i rookie Renaldo Balkman e Mardy Collins; i free-agent firmati in estate o pochi giorni fa Jared Jeffries, Nikoloz Tskitishvili, Elton Brown, Milone Clark e Paul Miller. Quanti di questi faranno parte del roster alla prima stagionale, non ci è dato a sapere, se si eccettuano i rookie e Jeffries. Quanto alle partenze, Jackie Butler non è stato rifirmato, mentre Maurice Taylor ha ricevuto il benservito sotto forma di taglio.

Per il resto, i soliti grandi interrogativi, ossia se Thomas andrà con la coppia Marbury-Francis, se Eddie Curry è finalmente in forma, se basterà una palla per tutti o ce ne vorrebbe un cesto stile gara del tiro da tre dell’All-Star Weekend. Su una cosa tutti gli analyst sono d’accordo: che il talento non manca… peccato sia sovrapagato, mal assortito e soprattutto riposto in teste (leggi cervelli) non all’altezza, e non serve elencare i soliti noti.
Proprio sullo stato di Curry le illazioni sono state tante. Marc Berman, columnist del NY Post, ha fatto notare come l’ex-Bull abbia lavorato parecchio in estate con il preparatore personale di Michael Jordan, Tim Grover. Proprio ieri, però, il Daily News ha scritto di un Eddie affaticato dopo una serie di scatti (i cosiddetti “suicidi”, dopo errori ai liberi di fine allenamento), con Thomas che ha invitato il giocatore a riposarsi, trovando il rifiuto dall’altra parte. Peter Vecsey, dalle stesse pagine di Berman, ha altresì espresso il concetto che da un anno il sottoscritto blatera: un Curry in forma, con i numeri dello scorso anno nonostante un’estate fermo ed il sabotaggio di Brown, può essere il vero crack per New York. La palla però dovrà arrivare dentro con costanza e, considerando le menti “eccelse” che la porterà dal proprio canestro a quello avversario, non c’è da starne certi.

Quanto al quintetto di partenza, Zeke nel primo scrimmage del camp ha impiegato Marbury e Francis nel backcourt, Jeffries ala piccola, Frye e Curry come lunghi. Il coach ha pure dichiarato pubblicamente che la rotazione sarà limitata a nove, massimo dieci elementi, quindi i minuti per Robinson, Crawford e Richardson si abbasseranno drasticamente. Proprio il problema “scontenti” pare essere il primo scoglio da superare per questi nuovi/vecchi Knicks, tanto è vero che Thomas ha parlato più di chimica di squadra che non di schemi veri e propri in questi primi giorni di allenamenti.

Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

1 Commento

  1. London Ray

     /  5 ottobre 2006

    Speriamo bene, la squadra secondo me c’è, anche se non abbiamo certo dei fisici nucleari in campo…. Proprio per questo sarà FONDAMENTALE partire bene per trovare armonia nel gruppo, convizione, fiducia, voglia di sacrificarsi, proprio quello di cui ha bisogno il gruppo! Dovessimo partire male sarebbero davvero dolori: polemiche immediate, soliti egoismi, spirito di sacrificio nullo (“che mi sacrifico a fare se perdiamo? Meglio farne 20 almeno resto figo e chissenefrega se siamo nei bassifondi”…..), sarebbero l’inferno sul serio!!!!
    Ma alla fine sempre e comunque
    GO KNICKS GO

    Rispondi

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Pagine

  • KNICKS ITALIA SU FACEBOOK

  • Seguimi su Twitter

  • Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: