"LA" trade della storia NBA?

… se non lo è, poco ci manca, o per lo meno rischia di diventare lo scambio che potrebbe cambiare i prossimi 10 anni della Lega.

Innanzitutto, cosa è successo: Trade a tre squadre, coinvolte New York, Sacramento e Houston.
– Tracy McGrady e Sergio Rodriguez vanno ai Knicks.
– Carl Landry, Joey Dorsey e Larry Hughes vanno ai Kings.
– Kevin Martin, Jordan Hill e Jarred Jeffries vanno ai Rockets.
(New York ha ceduto anche 2 pick, 2011 e 2012, ma non si sa ancora se protetti o no)

In soldoni, Donnie Walsh è riuscito a cedere il contrattone di Jeffries, virtualmente incedibile oltre che a livello tecnico/salariale anche in ottica-crisi e perchè conteneva un trade checker che in caso di cessione faceva aumentare il contratto del 10%, prendendosi i milioni in scadenza di McGrady. Inutile usare mezzi giri di parole, questa volta abbiamo mosso noi i fili, ma Walsh d’altro canto è stato preso proprio per questo. Non siamo a livello degli scambi VERGOGNOSI di Kevin Garnett e Pau Gasol (da ufficio indagini, ed intanto hanno fruttato due Anelli…), anche perchè Houston esce rinforzata, ma forse poco di manca. Da domani la realtà si mischierà con la leggenda, il fatto è che dopo tante parole spese tra Houston e New York, è arrivata Sacramento con un pacchetto tecnico sicuramente più allettante che aveva spazzato via le proposte dei Knicks in poche ore.

Lo scambio era fatto (sostanzialmente Landry-McGrady per Martin), ma l’agente di T-Mac, Arn Tellem, influentissimo a vari livelli ed amico di Walsh, ha promesso i sorci verdi ai Kings in caso i Knicks non fossero stati inseriti nella trade per cedere Jeffries, soprattutto alla luce di un futuro rinnovo del rookie-spettacolo Tyreke Evans, giocatore che ha come agente proprio Tellem.

New York, considerando un probabile buyout ad Eddie Curry che gli farà recuperare ancora un pochino di spazio, potrà proporre ai futuri free-agent estivi ben DUE massimi salariali, salendo in cattedra nel futuro mercato. A memoria d’uomo, MAI SUCCESSA una cosa del genere. C’è spazio, ipoteticamente, per firmare LeBron James E Chris Bosh, il tutto senza aver intaccato il miglior trio di giocatori già a roster, ossia Gallinari, Chandler e Lee (con quest’ultimo in scadenza ma rinnovabile se accetta cifre importanti ma oneste). Non dovessero arrivare le due Star nominate, ci sono infiniti “Piani B” da seguire, tra cui l’attendere pure il 2011 e Carmelo Anthony o andare a caccia di Chris Paul con una trade non così impossibile visto che se una franchigia è sotto al cap puoi scambiare lo spazio – diciamo così – per un contratto equivalente.

L’importante era ed è NON AVERE RIMPIANTI A LUGLIO. Da oggi, siamo sicuri che non ne avremo. Sarebbe davvero stato un peccato mortale arrivare lì, avere per qualsivoglia motivo la possibilità di firmare James e non poterlo fare.

Con oggi si chiude davvero la decade peggiore nella storia dei Knickerbockers, e con lei la favoletta che a New York era impossibile ricostruire. La pazienza di un pubblico da sempre volubile ed isterico in questi due anni di regno-Walsh, ha dimostrato che un progetto serio frena i “booo” ed i mugugni.

Non ci resta che fare finta che gli ultimi 10 anni non siano mai esistiti, torniamo a quelli del 1999, gli ultimi degni di essere ricordati e ripartiamo da quelli futuri, targati 2010:

Trade minori: Nate Robinson e Marcus Landry a Boston per Eddie House, JR Giddens e Bill Walker. Darko Milicic a Minnesota per Brian Cardinal.

Lascia un commento

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Pagine

  • KNICKS ITALIA SU FACEBOOK

  • Seguimi su Twitter

  • Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: