8 Maggio 1970: La notte di Willis Reed

Esattamente 40 anni fa arriva il primo primo Titolo per i nostri colori, e contemporaneamente si scrive una delle storie più belle dello sport, come forse solo sotto le luci di New York può succedere. Neppure il più bravo drammaturgo di questo mondo avrebbe potuto scrivere di meglio.

Facciamo un salto indietro: in gara-5 della Finale contro i Lakers Willis Reed, capitano di quei Knicks e dirimpettaio di un certo Wilt Chamberlain, cade rovinosamente a terra strappandosi il muscolo della coscia fino al polpaccio. I Knicks vincono ugualmente recuperando 13 punti ai Lakers. Ma la squadra californiana si impone in gara-6.

Era l’ ora di gara-7, l’8 maggio 1970 appunto. Fosse stata una partita non decisiva, Reed non avrebbe mai giocato. Nessuno, pure nello staff newyorkese, sapeva cosa sarebbe accaduto. Mentre i suoi compagni erano già in campo per il riscaldamento, Reed telefona alla figlia comunicandogli di aver deciso di giocare. Poi chiama il medico e si fa riempire di antidolorifici.

Mancano poco più di tre minuti alla palla a due quando Reed spunta dal tunnel ed il Garden è percorso da un fremito. Il suo primo tiro è il tiro di riscaldamento più seguito della storia: quando la palla entra, il boato è simile a quello che si sarebbe verificato pochi attimi più tardi sul primo possesso della partita. I Lakers si fermano ed osservano impietriti: forse è quello il momento in cui i Knicks hanno vinto davvero la serie, ancora prima di iniziare ufficialmente la partita.

Reed centra anche i primi due tiri dalla media. I Knicks si impongono per 113-99, grazie anche a quella che viene da più parti definita “la più grande gara-7 della storia di un singolo giocatore“, autore Walt Frazier (36 punti, 19 assist e 7 rimbalzi).

Questo è il primo titolo conquistato da New York, poi bissato nel 1973. Per il tris stiamo attendendo fiduciosi, ma godiamoci il filmato di quel giorno, con la frase che per ogni tifoso bluarancio è ormai leggenda: <<Here comes Willis, and the crowd’s going wild!>>.


Lascia un commento

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Pagine

  • KNICKS ITALIA SU FACEBOOK

  • Seguimi su Twitter

  • Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: