Il giorno dopo gara-1

Impressioni sparse dal forum:

Ieri i piani gara di Indiana ed il nostro erano semplici. Il loro è tenere sul perimetro contro il tiro da 3 (sono la miglior difesa NBA in questo) e chiudere il pitturato (anche qua sono i migliori) quindi concedendoci i tiri dalla media che si sa sono i peggiori dell’attacco e quelli che la difesa ti lascia con piacere. Noi allora cosa abbiamo fatto? Tirato da fuori (37%, non 22% e 2-3 piazzati sbagliati) e poi attaccato il ferro, ‘Melo ha attaccato il ferro sempre o quasi, anche JR che era – tanto per cambiare – fuori gara ha comunque attaccato il ferro, ma niente, i fischi non sono arrivati ed allora non puoi vincere segnando un punto in più, così.

Quindi o si trova il modo di aprire il campo con Copeland oppure si deve fare uno step in difesa alzando il quintetto e non concedendo second chance e giocarsela a vincere non 103-102 ma 86-84. Ieri loro hanno attaccato bene, Hibbert ha mangiato in testa a Tyson, West a Melo, però hanno anche avuto il jolly di Augustin che ha fatto carrer-high nei PO dopo aver viaggiato a 5 di media e il 29% da fuori contro Atlanta.

Il punto dell’arbitraggio è che se concedi questa fisicità a Hibbert usciamo 4-0, ieri quante volte ha attaccato il ferro Melo, 8, 9? Mai un fischio, se mi dai tre fischi-  che c’erano! – Hibbert va in foul trouble, deve cmq uscire perché ha problemi di falli, noi si va in lunetta e si attacca il pitturato, se loro lo devono proteggere non essendoci Hibbert si aprono spazi sul perimetro, semplice! Non è una questione di arbitri venduti all’italiana, è una questione di cosa si può consentire o no, se a Hibbert dai questa possibilità allora serie chiusa, ma anche Miami soffrirebbe!

Ddovevamo tenere il distacco sugli 8-9 punti a fine terzo quarto e potevamo portarla ugualmente a casa, invece sono andati a +16 e poi il recupero si è fermato sul -6, se invece si manteneva un distacco a portata penso che l’avremmo comunque vinta, loro nell’ultimo quarto hanno attaccato male, spesso tiri forzati e fortunati alla fine dei 24 secondi, la palla gli pesava, ma avevano questa dote da gestire, come ho detto se noi con qualche fischio – che c’era – fossimo entrati sotto in singola cifra il loro attacco avrebbe fatto una fatica ancora superiore e la gara era in linea per essere decisa nel finale.

Ora, ad esempio: qualcuno mi può dire che ‘Melo non meritava almeno 3 fischi a favore? C’erano, e ripeto, dammi sei viaggi in lunetta ad Anthony e tre falli a Hibbert e vediamo se al posto di andare a -16 non restiamo a -8 o -9 e ci giochiamo la partita nell’ultimo quarto. Noi questo tipo di aiuto (che non è poi un aiuto, ma nel dubbio il fischio per noi) non lo abbiamo mai, Boston in gara-5 fuori casa va sotto di 11 e subito riescono a segnare solo dalla lunetta su contatti dubbi, così al posto di andare sotto di 20 tengono botta, in gar- 6 a Boston sono sotto di 26, noi cazzeggiamo ma loro recuperano anche con 2-3 fischi regalati (due sfondi di Pierce che costano 5 punti e uno di Green altri due, sono 7 punti avuti a favore nel dubbio), quindi arrivano a -6, dai quei tre sfondi e la gara resta a -13. Ecco noi questo tipo di “aiuto” non lo abbiamo MAI, se giochiamo male uno o due quarti non riusciamo a tenere la gara in linea, non riusciamo a stare a meno di 10 ma andiamo a 16 punti di distacco e dobbiamo poi scalare l’Everest, ripeto entriamo nell’ultimo quarto a -8 con Hibbert a 4 falli e Melo a 3 e poi sfido chiunque a dirmi che la gara non cambia! Questo è un dato di fatto, se qualcuno mi dice che è contento di come stanno arbitrando nei nostri confronti amen, se c’era Durant al posto di Melo ieri era in lunetta 20 volte.

Per la serie secondo me noi dobbiamo sperare che Hibbert non sia libero di giocare come crede, in attacco dobbiamo provare ad aprire il campo altrimenti dobbiamo tenere dietro difensivamente, per aprire il campo serve Copeland che tiene fuori West e se attacchi Hibbert lo fai con l’area meno affollata rispetto ad avere due presenze là sotto. Se invece dobbiamo tenere dietro, servirà andare spesso con Chandler-Martin ma in attacco sarebbero ISO su ISO sia chiaro, se Copeland riesce a darci 16-17 minuti di qualità senza andare pesantemente sotto in attacco allora potremmo farcela, perché poi avremmo Anthony che non si carica di falli e sempre la carta dei due lunghi, direi che il giusto mix tra aprire il campo e non andare sotto nel pitturato in difesa potrebbe essere la chiave.

Non capisco poi le critiche a ‘Melo: io l’ho criticato contro Boston ma ieri secondo me ha giocato come si deve giocare: 28 tiri di cui 15 dalla media-lunga distanza (7 a segno, 8 no) e 13 da sotto (3 a segno e 10 no) il problema è stato che là sotto non andava mai in lunetta, mica ha preso 20 jumper fuori contesto, così devi giocare nei Playoffs, ripeto se lo mandano in lunetta come doveva andare la difesa comunque cambia o per lo meno non c’è Hibbert per foul trouble, avesse preso 20 jumper ok, ma ieri è andato al ferro un’azione su due e va bene, ed infatti loro punti in contropiede zero, perché al di là che non corrono tanto, i tiri da sotto non sbilanciano l’attacco come i jumper.

Anche JR ha attaccato il ferro, 5 tiri dal pitturato e 8 dalla media-lunga distanza, ha tirato 10 liberi, ma ripeto avere Hibbert che entra nell’ultimo periodo con 2 falli e può difendere in quel modo è cosa ben diversa da averlo con 4 falli a fine 3° periodo, la loro difesa cambia come il giorno e la notte!” – London Ray
Aggiungo un paio di cose. Premesso che dobbiamo tenerli assolutamente sotto i 90 (ricordo che siano 26-2 quando concediamo meno di 90 punti e 17-8 quando concediamo tra 90 e 99):

Melo’s last 4 games:
10 for 35 – 28.6%
8 for 24 – 33.3%
7 for 23 – 30.4%
10 for 28 – 35.7%

Io mi sento di muovere qualche critica ad Anthony, le percentuali sono impietose e non parliamo di quelle da oltre l’arco (è tipo in una striscia di 1/22 o giù di lì). Lo stesso dicasi per JR dalla gomitata a Terry in poi. Sono in slump, saranno brave le difese, è vero che sono andati più dentro ma quando ormai i buoi erano scappati. Ad inizio gara mi sono detto “bene Shumpert deve farla pagare a West“, ma è stata un’illusione durata tre minuti, poi l’1vs1 si è esaurito con dei jumper dai 6 metri e mezzo, esattamente quello che voleva Vogel! Woodson deve fare qualcosa, cosa non so, l’allenatore è lui, ma così West in attacco stupra ‘Melo e di là il matchup che si genera perchè George è su Anthony, ossia proprio Shumpert-West non paga, alla fine i Pacers hanno cancellato dal campo tutti meno Felton, lo lasciavano andare dentro per il floater e chi se ne frega, segnava solo lui ma poteva anche farne 50 che avremmo perso, ed anche qui Vogel si sfregava le mani. A mio avviso una Caporetto tattica su quasi tutta la linea, coronata dal -14 (44 a 30) del differenziale a rimbalzo.

Quello che fa sperare è che nonostante tutto – vedi anche le percentuali al tiro di Indiana che difficilmente ripeteranno – siamo arrivati ad un tiro dal -3, però ripeto siamo andati sotto su ogni aspetto del gioco. Però pure io sto con Jeff Van Gundy quando dice che “se l’arbitraggio è così pro-lunghi questa serie finisce 4-0”.

PS: Kidd è 5 partite che non fa un punto.

Lascia un commento

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Pagine

  • KNICKS ITALIA SU FACEBOOK

  • Seguimi su Twitter

  • Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: