Gara-4: Pacers 93, Knicks 82 – Indiana più forte, poco da recriminare

Knicks sotto 3-1 e lo scarto finale di 11 punti di questa gara-4 suona bugiardo e non racconta appieno una partita dominata dai Pacers. Ad essere onesti Hibbert e compagni, fin qui hanno dominato tutti le gare, se si esclude il secondo tempo della seconda sfida. Mike Woodson questa volta ha provato i due lunghi fin dalla palla a due affiancando Kenyon Martin a Tyson Chandler, ma il massacro a rimbalzo non si è fermato (54-36 alla fine). In attacco il vuoto intorno a Carmelo Anthony ha fatto il resto. Ci si avvia dunque impotenti ad una eliminazione che queste quattro partite dicono essere inevitabile, meritata e giusta.

Partenza da incubo nonostante Indiana in difesa non paia almeno inizialmente invalicabile, ma tanto basta per un’inizio Knicks da 0/6 al tiro. Solo i turnovers dei Pacers ci tengono in partita. Iman Shumpert va su George, Melo su Stephenson, ma Iman, con guai al ginoccchio, è l’ombra del solito difensore che è normalmente (giocherà infatti pochi minuti). Il parziale al tiro di New York dice 1/11, da lì si recupera qualche punto, e nel secondo quarto si tenta anche una piccola rimonta, ma i padroni di casa hanno subito il bonus dalla loro parte e ad ogni contatto vanno in lunetta, mentre Jason Kidd sbaglia un layup che credo non abbia mai più sbagliato dai tempi dell’asilo.

Arrivano due falli offensivi fischiati a JR Smith, e sul secondo pure Reggie Miller – voce tecnica in telecronaca – insorge. La sensazione è che dietro non puoi difendere, davanti non puoi attaccare. Inezie. Con JR 1/8, Shumpert 0/4, Kidd 0/2 (0/14 di cui 0/9 nelle ultime 7 gare per l’ex-Mav, in carriera non era mai successo che non segnasse per più di due partite di fila), di cosa vogliamo parlare?

Fin qui sotto a rimbalzo offensivo e 17 punti a 5 nelle second chance: ecco lo specchio esatto – insieme alle percentuali citate poco sopra – non solo di questo match, ma dell’intera serie. Arriva così a fine secondo quarto il parziale dei Pacers che chiude la gara e a mio avviso la serie: 13-4 per il +14 che dopo l’intervallo non riusciamo più a ribaltare, anzi la sensazione è che Indiana avrebbe ancora da dare in difesa, ma amministra. Anche sull’orlo del -20, segna solo Anthony, mentre di là Hill ne mette 13 dei suoi 26 punti. Miracolosamente ci riavviciniamo a -9, ma 5 punti consecutivi di Stephenson ci ricacciano indietro, impotenti.

Snaturare il gioco che abbiamo fatto per tutta la stagione non ha pagato, ma è stato l’estremo tentativo di Woodson per provare a cambiare le carte in tavola, chiaramente segno che Vogel ha invece in mano le cose. Indiana ha per tutte le quattro gare macinato il suo gioco, perfetto per la post season, e pazienza se per una partita non ha pagato, ma ci sta. Ripeto, è come se avessero solo perso il secondo tempo di gara-2. I Pacers sono riconosciuti come squadra difensiva e poco offensiva, eppure anche in attacco hanno fatto molto meglio di noi.

“Semplicemente” abbiamo incontrato una squadra più forte. Spesso si dimentica che in campo ci sono anche gli avversari, e non dipende dunque solo da noi. Personalmente non imputo nulla a questo roster, per quel che mi riguarda i “colpevoli” vanno semmai cercati quando si sottoperforma, ma qui senza i $20M di Amar’e Stoudemire – non mi stancherò mai di scriverlo – è già un ottimo risultato arrivare secondi ad Est e passare un turno. Per dire, senza Stat, JR ha per lunghi tratti della stagione giocato come il terzo “Big Three”, ma se ci avesse portato alla terra promessa beh, non staremmo parlando di Smith ma di uno da massimo salariale o giù di lì. Per i processi comunque avremo un’estate intera, aspettiamo almeno l’eliminazione ufficiale, ora lasciamoli a quelli che dal box score danno la colpa a Melo.

Lascia un commento

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Pagine

  • KNICKS ITALIA SU FACEBOOK

  • Seguimi su Twitter

  • Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: